L'abbazia dei cento inganni by Marcello Simoni

L'abbazia dei cento inganni

By Marcello Simoni

  • Release Date: 2016-06-23
  • Genre: Misteri e gialli
Score: 4
4
From 60 Ratings
Download Now
The file download will begin after you complete the registration. Downloader's Terms of Service | DMCA

Description

Codice Millenarius Saga

Un grande thriller

L’autore italiano di thriller storici n°1 in Italia e più letto nel mondo

Autore di bestseller internazionali, ai primi posti delle classifiche italiane, Marcello Simoni torna con un romanzo denso di mistero e avventura, scritto con la consueta, straordinaria maestria.
Ferrara, inverno 1349. Un’inquietante processione di gente incappucciata si aggira nelle selve vicino alla città, terrorizzando chiunque abbia la sfortuna d’imbattervisi. E mentre si diffondono voci su riti satanici e segni dell’apocalisse, c’è chi scorge in quelle apparizioni un astuto complotto. Tra loro anche l’impavido cavaliere Maynard de Rocheblanche che, con l’appoggio della Santa Inquisizione, intraprende un’indagine per cercare di far luce sulla verità. L’impresa si rivelerà tuttavia più difficile del previsto, perché sono molti i prelati più interessati ai suoi segreti che a risolvere il caso. Maynard è infatti l’unico custode del mistero più grande della cristianità, la leggendaria reliquia attribuita a Gesù, il Lapis exilii. E questa volta, privato dell’appoggio dell’abate di Pomposa, potrà fare affidamento solo sulla sorella, la monaca Eudeline, per difendere se stesso e i propri amici e cercare di svelare l’intrigo che lo coinvolge… 

N°1 in classifica
Un autore da 1 milione di copie
Tradotto in 18 Paesi
Vincitore del Premio Bancarella

«Non ti fa sentire il peso di una storia di settecento anni fa, ma la rende attuale. Il presente storico è la cifra estetica più originale di Simoni.» 
Vittorio Sgarbi

«Io mi diverto molto con le storie di Marcello Simoni e ve le raccomando. Se avete amato sir Walter Scott, Il Signore degli Anelli e il poema di Ludovico Ariosto, ecco un loro pronipote.»
Antonio D’Orrico, Corriere della Sera

«La sua scrittura è un mix tra Il nome della rosa in salsa ferrarese e un Dan Brown con influssi salgariani...»
Leonetta Bentivoglio, la Repubblica

«Duelli di spada, intrighi, pergamene preziose nell’Abbazia di Pomposa. Ecco il Medioevo fantastico di Marcello Simoni.»
TuttoLibri - La Stampa

Marcello Simoni

È nato a Comacchio nel 1975. Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell’alchimista, Il labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della trilogia del famoso mercante; L’isola dei monaci senza nome, con il quale ha vinto il Premio Lizza d’Oro 2013, e La cattedrale dei morti. Nel 2014 è uscito L’abbazia dei cento peccati, primo capitolo di una nuova trilogia, a cui seguono L’abbazia dei cento delitti e L'abbazia dei cento inganni.

Reviews

  • Bello e avvincente

    4
    By Buetto
    Bella trilogia
  • Un romanzo storico che avvolge e tiene incollati.

    5
    By Giovalli
    Tutta la trilogia è un vero capolavoro del genere,Simoni crea uno splendido intreccio di storie vite intrighi vizi e virtù dell'italia medioevale,facendo di volta in volta immedesimare il lettore con i vari protagonisti del romanzo.Lo stile è scorrevole e rende fluida e piacevole la lettura. Unica nota dolente la scelta del formato trilogia,i tre romanzi si leggono tutto d'un fiato e l'attesa tra un uscita e l'altra diventa per l'affamato lettore un supplizio! Consigliatissimo!
  • Strano modo di scrivere

    1
    By ServvsRomae
    Una sintassi zoppicante, periodi terribilmente brevi, interruzioni a caso come in questo esempio: "“Anzi, l’aveva vista. La prima volta in cui si erano incontrati.” È difficilissimo leggere un libro così
  • Dal libro un film?

    5
    By Maci50
    Appassionante la trama, il contesto storico, la capacità di trasmettere emozioni e Stati d'animo. Un racconto degno di un grande paragone con Umberto Eco. E allora mi aspetto di vederlo sugli schermi del grande cinema come è stato per "Il nome della rosa".

keyboard_arrow_up